06.09.2017

NOMINATO IL NUOVO C.D.A. DI S.E.S.A.

NOMINATO IL NUOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI S.E.S.A.
 
L’assemblea dei soci di S.e.s.a. riunitasi il 5 settembre in seconda convocazione, ha nominato i componenti del nuovo consiglio di amministrazione della società.
 
Il Comune di Este, rappresentato dal sindaco Roberta Gallana, ha nominato i seguenti componenti:
 
Leonardo Renesto (designato presidente)
56 anni, assicuratore, consigliere comunale dal 2006 al 2011 ed assessore alle attività produttive di este dal giugno 2011 all’ottobre 2013.
 
Laura Dalla Montà
54 anni, imprenditrice, per due mandati membro del Consiglio Generale di Confartigianato di Padova di cui era anche parte della giunta esecutiva. Fino a giugno 2015 presidente del Mandamento di Este per l’Unione Provinciale Artigiani.
 
Giovanna Bonato
42 anni, dirigente d’azienda. Consigliere comunale a Baone.
 
Il socio privato ha invece nominato i due componenti nelle persone di :
 
Maurizio Simionato, consigliere di amministrazione ed amministratore delegato uscente
 
Dino Stocco libero professionista
 
 
Le dichiarazioni del sindaco Roberta Gallana
 
“Ringrazio il consiglio di amministrazione uscente per il lavoro svolto, un anno dopo l’insediamento della nostra giunta, nominiamo il nuovo C.d.a. di S.e.s.a.
 
L’obiettivo che affido al nuovo consiglio è affrontare le complessità e le criticità che possono essere presenti in una azienda di questo tipo, ad iniziare dai problemi derivati dalla vicenda Padova Tre che ha generato dei danni molto seri.  
 
S.e.s.a. può ulteriormente migliorare, ad esempio nei rapporti con il territorio, contribuendo a creare una corretta educazione ambientale attraverso una formazione ed una opera di informazione che coinvolga sempre di più i cittadini.
Colgo poi l’occasione per ringraziare pubblicamente anche i dipendenti di S.e.s.a. che svolgono un lavoro delicatissimo e molto difficile con grande passione e senso di responsabilità.
 
Mi auguro vivamente che si apra un periodo di proposte costruttive e collaborazione per il bene della società e quindi del comune di Este e dei suoi cittadini”