26.09.2018

S.E.S.A. PRESENTE AL FLORMART DI PADOVA

Si è tenuta a Padova, dal 19 al 21 settembre, la 69’ edizione del FLORMART. La grande fiera dedicata al verde, giardini e alle politiche ambientali di interesse per il   privato ma anche per gli amministratori pubblici.
Con l’occasione, Sesa ha presentato il servizio reso ai territori che comprende, tra l’altro: la gestione dei rifiuti solidi urbani, il trattamento dello scarto organico   e la produzione di compost.
Il compost è un prodotto idoneo ad essere acquistato come ammendante per la gestione del verde pubblico.  Può essere utilizzato in alternativa alla torba nella manutenzione e nella riqualificazione di aree verdi quali - parchi, giardini, semine di prato e nuovi alberi da piantare.
Positiva la valutazione delle caratteristiche del prodotto veneto “compost di qualità “proveniente dalla raccolta differenziata.
Nel corso dell’evento S.e.s.a. ha presenziato al seminario “Esperienze di utilizzo del compost nel florovivaismo”, organizzato da Legambiente e Forum Rifiuti e patrocinato dal CIC - Consorzio Italiano Compostatori in particolare, per sottolineare   l’interesse del florovivaismo nel settore compost.
“L’ esperienza nella gestione degli impianti di compostaggio e l’elevata qualità del rifiuto verde e umido  conferito durante la raccolta – spiega Werner Zanardi responsabile del settore Compost per S.e.s.a. - garantiscono un costante miglioramento nella qualità e stabilità del compost disponibile oggi sul mercato. L’impiego del compost nel settore florovivaistico ha effetti ambientali positivi, non solo perché riduce l’utilizzo di torba non facilmente rinnovabile ma anche perché comunica bene ai cittadini quali siano i benefici del loro sforzo nel fare una corretta raccolta dell’organico”.  
Il 28 Ottobre S.e.s.a. sarà presente a Padova con uno suo stand dedicato alla distribuzione del compost gratuito a tutta la cittadinanza.
“In quell’occasione – conclude Zanardi - spiegheremo   dove viene lavorato l’umido frutto della raccolta differenziata padovana e come il riciclo  sia fondamentale per costruire un ‘economia circolare nel rispetto delle politiche europee e dei principi dello sviluppo sostenibile”.